Civita Castellana

Calcio, Lega Pro 'calendari trasparenti'

"Vado a giocare anche in Africa, mi basta ci sia la regolarità": rievocando queste parole di Pietro Camilli, la Lega Pro replica così alla dura presa di posizione del presidente della Viterbese che dopo la pubblicazione dei calendari di serie C ha minacciato di ritirare la squadra per l'inclusione nel girone meridionale. "Camilli all'indomani della pubblicazione dei calendari 2018-19, ha innescato una polemica aspra -dice la Lega Pro in una nota. Il Consiglio direttivo della Lega, nella definizione dei gironi, ha agito con trasparenza e rigore. Ha messo alla base gli stessi criteri che determinarono la composizione del campionato 2017-18. Tali parametri sono, altresì, quelli emersi nell'Assemblea di Lega Pro". Poi si sottolinea che in un'intervista, ai tempi dell'ipotesi di ammissione del Bari in C tra le proteste dei club del Sud, Camilli aveva detto: "Secondo i parametri saremmo nel girone del Sud. Ma io a giocare vado pure in Africa, mi basta ci sia regolarità".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie